Quando effettuate la Vostra prenotazione presso Italica potete   stare certi di avere tutte le garanzie che Vi offre un operatore turistico tedesco. Parte integrante del contratto che stipuliamo con Voi saranno le condizioni di contratto qui di seguito riportate, nella misura in cui sono efficacemente incluse nel contratto stesso. Vogliate leggerle con cura! 

1. Conclusione del contratto

1.1 Con la prenotazione, che può venire effettuata soltanto per iscritto, per fax o tramite Internet con il modulo di prenotazione di Italica, il cliente offre in maniera vincolante a Italica la conclusione del contratto sulla base dell'offerta pubblicata sul catalogo, di tutte le indicazioni aggiuntive riguardo all'immobile ed alla località, e delle presenti condizioni di contratto.

1.2 Il contratto viene perfezionato esclusivamente con la conferma scritta della prenotazione al villeggiante.

1.3 Colui che si iscrive risponde di tutti gli obblighi degli altri partecipanti al viaggio che iscrive insieme a sé con il contratto, qualora abbia assunto tale obbligo mediante un'esplicita dichiarazione scritta separata. 

1.4 Telefonicamente Italica accetta soltanto una prenotazione (opzione), vincolante per Italica, ed invia al villeggiante un modulo di prenotazione e le condizioni di contratto. Qualora il villeggiante trasmetta a Italica il modulo di prenotazione entro e non oltre 2 giorni dalla formulazione dell'opzione, la prenotazione si svolgerà come sopra descritto alle cifre da 1 a 3. Qualora l'iscrizione non pervenga entro il suddetto termine, la prenotazione si estinguerà senza ulteriori conseguenze, né per Italica, né per il villeggiante.

2. Caparra, pagamento

2.1 Con la conferma della prenotazione il villeggiante riceve un certificato di garanzia ai sensi dell'art. 651 k comma 3 c.c. tedesco. Questo certificato garantisce i pagamenti effettuati dal villeggiante a Italica, in conformità alle disposizioni di legge.

2.2 Alla conclusione del contratto (ricevimento della conferma della prenotazione da parte del villeggiante), tuttavia non prima del ricevimento del certificato di garanzia, andrà versata a Italica entro 10 giorni una caparra pari a 1/3 del prezzo totale, che verrà dedotta dal prezzo totale.

2.3 Qualora fra la conclusione del contratto (ricevimento della conferma di prenotazione da parte del villeggiante) e l'inizio della locazione decorrano meno di 4 settimane, non andrà pagata la caparra, ma il prezzo totale, ai sensi della cifra 2.5.

2.4 Il saldo andrà trasferito, a condizione che il certificato di garanzia sia stato trasmesso al villeggiante, entro e non oltre 4 settimane (data dell'accredito) prima dell'inizio della locazione sul conto corrente di Italica. 

2.5 Qualora Italica sia disposta a mettere a disposizione l'immobile prenotato, e sia in grado di farlo, non sussisterà alcun diritto ad occupare l'immobile ed alle prestazioni previste dal contratto senza il pagamento integrale della somma dovuta. 

2.6 Qualora Italica non riceva la caparra o il saldo entro i termini precedentemente indicati, Italica ha la facoltà di recedere dal contratto, previa diffida con fissazione di un termine, e di addebitare al villeggiante delle spese per il recesso ai sensi della cifra 4 del presente contratto. 

3. Prestazioni, accordi accessori

3.1 I rapporti giuridici fra Italica ed il villeggiante vengono determinati, in accordo con la giurisprudenza tedesca, in applicazione analogica degli artt. 651a segg. del codice civile tedesco, in considerazione del fatto che il contratto in questione ha carattere di contratto di locazione. 

3.2 La prestazione contrattuale dovuta da Italica consiste nella cessione dell'immobile prenotato nello stato e con l'arredamento che risulta dalla nostra offerta, in conformità a tutte le indicazioni e spiegazioni contenute nell'opuscolo o alla descrizione dell'immobile e ad eventuali indicazioni ed accordi limitativi o integrativi nella copia del contratto.

3.3 Non sono comprese nell'obbligo di prestazione, a meno che sussistano a tale riguardo obblighi di informazione, indicazione o diligenza da parte di Italica, tutte le circostanze che non siano in diretta connessione con l'immobile e le prestazioni contrattuali, in particolare i dintorni dell'immobile, le condizioni della spiaggia e del paesaggio della località di villeggiatura. 

4. Recesso dal contratto da parte del villeggiante 

4.1 Il villeggiante può recedere dal contratto in ogni momento prima dell'inizio del soggiorno. Nell'interesse del villeggiante e per motivi di prova a futura memoria si consiglia assolutamente di dichiarare per iscritto tale recesso nei confronti di Italica.

4.2 Nel caso di un Vostro recesso, Italica può esigere spese forfettarie per il recesso, nel calcolare le quali terremo tuttavia conto dei costi risparmiati e della locazione dell'immobile ad altre persone, che risulta di solito possibile. Tali spese forfettarie per il recesso ammontano, salva restando la facoltà del villeggiante di dimostrare a Italica che a quest'ultima non sono derivati costi o sono derivati costi notevolmente inferiori alle spese forfettarie fatte valere (ed in tal caso il villeggiante ha l'obbligo di pagare soltanto i costi minori):
a) al 30% del prezzo totale in caso di recesso entro il 50° giorno prima dell'inizio del soggiorno; 
b) al 50% del prezzo totale in caso di recesso fra l'49° ed il 30° giorno prima dell'inizio del soggiorno; 
c) al 90% del prezzo totale in caso di recesso fra il 29° giorno ed il 9° giorno prima dell'inizio del soggiorno.
d) al 100% del prezzo totale in caso di recesso fra il 9° giorno ed il giorno dell'arrivo.

4.3 Italica si riserva la facoltà di esigere nel singolo caso un rimborso concreto più elevato, in deroga alle precedenti spese forfettarie. In tal caso Italica ha l'obbligo di quantificare e dimostrare concretamente i costi che le sono derivati. 

4.4 In ogni caso di recesso il villeggiante ha la facoltà, ai sensi del contratto, di designare uno o più partecipanti in sostituzione, che subentrano con tutti i diritti e gli obblighi nel contratto concluso con il villeggiante. Italica ha la facoltà di opporsi alla persona (alle persone) del/dei partecipante/i in sostituzione, se questo(i) non risponde (rispondono) alle particolari esigenze dell'esecuzione del contratto o qualora disposizioni di legge o delle autorità si contrappongano a che questo/i subentri (subentrino) nel contratto. Qualora il villeggiante designi un partecipante in sostituzione, Italica addebiterà un corrispettivo fisso di € 26,-. 

4.5 Si consiglia assolutamente di stipulare un'assicurazione contro l'annullamento del viaggio. 

4.6 Qualora su richiesta del villeggiante vengano effettuate delle variazioni relative al periodo o all'immobile di locazione per un periodo compreso nell'ambito di validità del catalogo (cambiamento di prenotazione) dopo la conclusione del contratto, Italica addebiterà, qualora il cambiamento di prenotazione sia possibile e possa venire effettuato, fino a 90 giorni prima dell'inizio del viaggio un corrispettivo di € 26,- per ogni cambiamento di prenotazione. Richieste di cambiamento della prenotazione che pervengano dopo lo scadere di tale termine potranno venire effettuate, qualora ne sussista la possibilità, soltanto dopo un recesso dal contratto alle condizioni sopra indicate ed una nuova contestuale prenotazione. Ciò non vale per richieste di cambiamento che comportino soltanto dei costi esigui.

5. Recesso da parte di Italica

5.1 Italica ha la facoltà di disdire il contratto dopo l'inizio della locazione, qualora il villeggiante e/o le persone contemplate dalla prenotazione intralcino durevolmente l'esecuzione del contratto nonostante una diffida da parte di Italica o qualora il villeggiante o le persone contemplate dal contratto tengano un comportamento talmente contrario al contratto da giustificare l'immediata risoluzione del contratto stesso. Questo vale in particolare nel caso di un danneggiamento intenzionale o gravemente colposo dell'immobile e dell'inventario e dell'occupazione dell'immobile da parte di un numero di persone superiore a quello previsto dal contratto. 

5.2 In caso di disdetta del contratto da parte di Italica, quest'ultima conserva il diritto al prezzo totale, ma dovrà tuttavia dedurre il valore dei costi risparmiati nonché i vantaggi che derivano dalla locazione dell'immobile ad altre persone, compresi gli importi eventualmente accreditati dai proprietari. 

5.3 I proprietari o gli incaricati di Italica sono autorizzati a tutelare gli interessi di Italica ed a rilasciare per Italica dichiarazioni con efficacia giuridica.

6. Prestazioni non utilizzate

Qualora il villeggiante non utilizzi completamente o in parte delle prestazioni contrattuali, in particolare in seguito ad un ritardo nell'arrivo e/o ad una partenza anticipata per malattia o per altri motivi non imputabili a Italica, non sussiste alcun diritto del villeggiante ad un rimborso parziale. Italica rimborserà tuttavia quegli importi che ricaverà dalla locazione dell'immobile ad altre persone.

7. Cauzione

7.1 Al momento della presa in consegna dell'immobile andrà depositata una cauzione (dell'ammontare minimo di Euro 150.-). Una costituzione di cauzione mediante assegno non è possibile. 

7.2 Nel caso in cui l'immobile presenti al momento della restituzione dei danni imputabili al villeggiante e/o qualora non sia stata effettuata la pulizia finale, oppure non siano stati pagati i costi accessori (telefono, costi di energia elettrica), i relativi importi potranno venire dedotti o trattenuti mediante esercizio del diritto di ritenzione fino al chiarimento dei crediti contestati. 

7.3 Per il resto Ia cauzione verrà restituita al più tardi dopo il termine della locazione.

8. Particolari obblighi del cliente, orario di arrivo e di partenza, ritardo nell'arrivo

8.1 L'oggetto contrattuale potrà venire occupato soltanto dal numero di persone indicato nel contratto. Qualora tale numero di persone sia superiore a quello previsto dal contratto, Italica ha la facoltà di esigere un adeguato indennizzo supplementare per il periodo di soggiorno delle persone non autorizzate; tali persone dovranno abbandonare immediatamente l'immobile. 

8.2 I villeggianti hanno l'obbligo di trattare con cura l'immobile e di comunicare il più tempestivamente possibile a Italica, al proprietario o all'incaricato locale di Italica, durante il periodo di locazione, tutti i danni ed i difetti. Onde evitare problemi e difficoltà di prova si consiglia assolutamente di comunicare immediatamente danni, problemi e difetti anche se questi non vengono considerati fastidiosi o, nel caso di danni, se si è del parere che non siano stati causati dal villeggiante o dalle persone che occupano con lui l'immobile. 

8.3 Non è consentito montare tende, parcheggiare roulotte, ecc. sul terreno dell'immobile. Il villeggiante si impegna contemporaneamente per tutte le persone che occupano con lui l'immobile a trattare quest'ultimo con cura ed a comunicare il più tempestivamente possibile a Italica o ai suoi incaricati, durante il periodo di locazione, tutti i danni ed i difetti.

8.4 I villeggianti hanno l'obbligo di restituire l'immobile in condizioni di assoluta pulizia. In caso contrario Italica ha la facoltà di operare sulla cauzione una trattenuta pari ai costi che derivano per la pulizia finale (a seconda delle dimensioni della casa a partire da € 26.-).

8.5 I villeggianti hanno altresì l'obbligo, qualora insorgano eventuali intralci alla prestazione, di fare tutto quanto è ragionevolmente possibile per contribuire ad eliminare l'intralcio ed a contenere al massimo gli eventuali danni. 

8.6 Anche la regolare pulizia dell'immobile, che alla partenza andrà riconsegnato pulito, è di competenza dei villeggianti. La pulizia finale eventualmente inclusa nel prezzo non comprende la pulizia della lavastoviglie e del fornello, del forno, del frigorifero e degli utensili da cucina; questi vanno riconsegnati perfettamente puliti. Qualora risulti necessaria un'ulteriore pulizia, il tempo necessario ad eseguirla verrà addebitato dal proprietario o dal suo rappresentante sulla base di un minimo di € 15.- all'ora. Imbrattamenti che non si possano eliminare con i consueti mezzi o danneggiamenti all'arredamento dell'appartamento verranno addebitati a parte. Eventuali risarcimenti, che in seguito alle regole di cui sopra sono a carico del villeggiante, vanno pagati prima della partenza al proprietario o al suo rappresentante.

8.7 Animali domestici si accettano soltanto previa autorizzazione. 

Si dovranno indicare specie e taglia.

8.8 Il giorno d'arrivo si può normalmente usufruire dell'immobile soltanto a partire dalle ore... Qualora ciò sia annotato nei documenti di viaggio, potrà essere necessario concordare telefonicamente un appuntamento per la consegna delle chiavi. Non sussiste alcun diritto alla consegna delle chiavi ed alla presa in consegna dell'immobile in caso di ritardo nell'arrivo. Il villeggiante dovrà in ogni caso segnalare il proprio ritardo, in particolare per l'eventualità che il proprietario o l'incaricato sul posto sia disposto, in via eccezionale, ad effettuare più tardi la consegna. Le spese di pernottamento del villeggiante in seguito ad un ritardo nell'arrivo vanno a suo carico. La restituzione dovrà venire effettuata entro le ore ... del giorno di partenza.

9. Ulteriori obblighi del cliente, disdetta da parte del cliente, termine di decadenza

9.1 In conformità all'obbligo di legge di cui all'art. 651 d comma 2 c.c. tedesco siete tenuti a segnalare immediatamente al proprietario o all'incaricato locale di Italica l'insorgere di difetti, e ad esigerne l'eliminazione. I diritti del villeggiante non vengono meno soltanto qualora questi sia stato impossibilitato senza colpa ad effettuare la denuncia di sua competenza. Riguardo alla reperibilità della persona da contattare Vi informiamo nei documenti di viaggio. 

9.2 Nel caso si registri un difetto rilevante, del quale Italica deve rispondere per contratto, il villeggiante ha la facoltà di disdire il contratto ai sensi dell'art. 651 e c.c. tedesco. Tale disdetta presuppone in genere, oltre alla denuncia del difetto con richiesta della sua eliminazione, la fissazione di un termine nei confronti di Italica, a meno che la fissazione di un termine non sia indispensabile ai sensi della norma di cui all'art. 651 e comma 2 cpv. 2 c.c. tedesco.

9.3 Il villeggiante ha l'obbligo di far valere qualsiasi diritto derivante dal rapporto contrattuale nei nostri confronti all'indirizzo su indicato in Germania entro un mese dal termine del soggiorno previsto dal contratto. Allo scadere di tale termine il villeggiante potrà far valere dei diritti soltanto se l'inosservanza del termine sarà dovuta ad un impedimento non a lui addebitabile. La precedente regola non inficia le disposizioni di legge di cui all'art. 651 g c.c. tedesco, che valgono per il resto. 

10. Responsabilità, limitazione della responsabilità

10.1 La responsabilità contrattuale di Italica per danni, che non siano danni alla persona (compresi i danni per violazione di obblighi precontrattuali e post contrattuali, non ché di obblighi derivanti da contratti accessori) è limitata al triplo del prezzo del soggiorno, qualora il danno al villeggiante non sia stato provocato da Italica intenzionalmente o per colpa grave o nel caso in cui Italica risponda di un danno causato ad un villeggiante soltanto per colpa di un prestatore d'opera.

10.2 Italica non risponde di intralci alla prestazione da parte di terzi, che non siano direttamente in relazione con l'immobile e le prestazioni contrattuali, come pure di danni derivati ai villeggianti dall'uso improprio o contrario alla destinazione dell'immobile locato e del suo arredamento, a meno che risulti a suo carico una violazione colposa degli obblighi di informazione, indicazione e/o diligenza.

11. Disposizioni per l'ingresso in territorio italiano

Per cittadini tedeschi e dell'UE è sufficiente una carta d'identità o una carta d'identità per minori. Per quanto concerne le disposizioni che vanno osservate dai cittadini di paesi extracomunitari, riguardo alle quali Italica non ha alcun obbligo di dare o di assumere informazioni, queste ultime verranno fornite dalla relativa rappresentanza diplomatica o da un consolato italiano.

12. Prescrizione, divieto di cessione

12.1 I diritti del villeggiante e delle persone che occupano con lui l'immobile nei confronti di Italica, indipendentemente dal loro motivo giuridico, - tuttavia ad eccezione dei diritti che derivano al villeggiante da un atto illecito - si prescrivono entro un anno dalla data del viaggio di ritorno previsto dal contratto. Qualora fra il villeggiante e Italica siano pendenti delle trattative relative a diritti che sono stati fatti valere o alle circostanze costitutive del diritto, la prescrizione sarà sospesa finché il partecipante al viaggio o Italica rifiutano di proseguire le trattative. Il termine di prescrizione di un anno sopra indicato inizia al più presto 3 mesi dopo il termine della sospensione.

12.2 Si esclude una cessione di qualsiasi diritto del villeggiante relativo al contratto ed all'esecuzione del contratto, indipendentemente dal suo motivo giuridico, ad altre persone che hanno occupato con lui l'immobile o a terzi, ivi compresi i coniugi. Se ne esclude anche l'esercizio giudiziale a titolo personale.

13. Scelta del diritto applicabile, foro competente

13.1 I villeggianti possono citare in giudizio Italica soltanto presso la sede di quest'ultima. 

13.2 A tutto il rapporto giuridico e contrattuale fra Italica e villeggianti, che non hanno una residenza abituale o una sede commerciale in Germania, si applica esclusivamente il diritto tedesco.

13.3 Per azioni di Italica nei confronti del villeggiante è determinante la residenza del villeggiante, a meno che l'azione sia diretta contro imprenditori commerciali, persone giuridiche di diritto pubblico o privato oppure persone che abbiano la loro residenza o domicilio abituale all'estero, o la cui residenza o domicilio abituale non siano noti al momento della proposizione dell'azione. In questi casi è determinante la sede di Italica.