La Dolce Vita Blog
Attività (1) Attrazioni turistiche (3) Cibo e Vino (8) Curiosità (4) Destinazioni (32) Eventi (6) I nostri viaggi (3) Italia (15) Toscana (25)

Pappa al pomodoro, cucina toscana povera e tradizionale

Pappa al Pomodoro

La bontà della pappa al pomodoro ha conquistato tante persone e perfino cantanti famosi che gli ha dedicato addirittura delle canzoni. Come mai? Non la potete capire se non l’assaggiate, ma attenzione che la pappa al pomodoro originale e buonissima, solo in Toscana la potete trovare.


Una ricetta che è stata dichiarata come il piatto del “vero volto mediterraneo”. Ingredienti semplici, storia appassionante e sapore intenso, ma che nasconde anche qualche leggenda che in pochi conoscono.


Tra le tante curiosità si narra che addirittura Collodi, il padre di Pinocchio, amava molto la pappa al pomodoro.


Tanto che nella versione originale del racconto, c’era un passo che parlava di questo piatto mangiato da Pinocchio e Lucifero.


Questa è una delle testimonianze di come esso sia un piatto tradizionale e tipico della Toscana che spesso diventa anche una delle richieste solita e continua dei visitatori di questa regione.

Ricetta Pappa al Pomodoro

L’origine contadina con ingredienti semplici e buonissimi

Non è possibile datare esattamente la nascita di questa ricetta perché ha sempre fatto parte della cucina povera contadina toscana. Tuttavia, è una ricetta creativa, per certi versi anche spiritosa, per riutilizzare il pane raffermo, vecchio e duro che, negli anni del medioevo, era l’unica cosa che si trovava nelle case dei “poverelli”.


I suoi ingredienti si trovano facilmente in natura e crescono spontanei, oltre poi ad avere sempre dei rimasugli di pane che ci dimentichiamo nella credenza. Attenzione che il pane da usare non è quello classico che compriamo in panificio, magari anche bello “saporito”, si deve usare il pane toscano che è rigorosamente non salato.


Infatti, è uno dei segreti di questa ricetta. Per riuscire ad assaporare al meglio questo piatto è necessario che non ci sia il sale nel pane e nei pomodori perché altrimenti si spengono i sapori delicati degli ingredienti. Si potrà usare un pizzico di sale e pepe solo a fine preparazione.


Questo procedimento riesce a garantire poi una pietanza molto sana e dove si dà la giusta importanza agli aromi.

Un piatto sano, ma la pappa al pomodoro solo in Toscana la trovate

Il segreto della pappa al pomodoro toscano è il pane, lo abbiamo accennato, che non solo deve essere non salato, ma anche raffermo, cioè duro perché andrà a rendere molle e cremosa la consistenza del pomodoro.


Per gli ingredienti occorrono circa 800 grammi di pomodori belli maturi, 300 grammi di pane toscano raffermo, 20 foglie di basilico, 1 spicchio d’aglio, 1 cipolla bianca tritata, brodo vegetale, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.


I pomodori devono essere incisi e gettati interi all’interno dell’acqua bollente. Quando sono morbidi, ma non del tutto cotti, si scolano e si eliminano i semi e la pelle. In un tegame fate imbiondire l’aglio insieme a 3 cucchiai d’olio. Una volta imbiondito e non bruciato, togliete l’aglio e iniziate ad aggiungere del brodo. Unite il pomodoro e fate cuocere per 5 minuti.


Il pane deve essere tagliato o spezzettato e si unisce al pomodoro insieme al basilico che deve essere tritato finemente. Si inizia a mescolare in modo da amalgamare al meglio. Aggiungete il brodo vegetale un pochino alla volta perché la pappa al pomodoro deve cuocere per almeno 30 minuti.


Una volta pronta e impiattata aggiungete un filo di olio e poi decorate con una foglia di basilico intera.


I ristoranti toscani hanno sempre una buona proposta di pappa al pomodoro, specialmente negli agriturismi, dove c’è un forte legame alla cucina tradizionale.


Alla prima cucchiaiata noterete il sapore ben miscelato degli ingredienti, ma anche il profumo vi farà venire l’acquolina in bocca. Amanti del buon mangiare, la pappa al pomodoro toscana vi aspetta!

Suggerimenti per case vacanza e ville